“Resta a casa, vengo io da te” … la formazione professionale salesiana non si ferma

Resta a casa, vengo io da te!

Questa è la campagna lanciata in questo periodo di emergenza sanitaria, da tutti gli operatori di CNOS-FAP Piemonte, al fine di garantire la formazione e l’accompagnamento adeguato a tutti gli allievi, costretti a non frequentare il Centro di Formazione Professionale Salesiano.

Tutti: da Serravalle Scrivia, Alessandria, Vercelli, Novara e Vigliano; Bra, Fossano, Saluzzo e Savigliano; San Benigno, Torino Rebaudengo, Agnelli e Valdocco.

 

Animazione e didattica digitale, formazione trasmessa con gli strumenti oggi sempre più in uso dai ragazzi che possono usare a “manetta” il loro cellulare.

GLI STRUMENTI PER FARE ANIMAZIONE & DIDATTICA DIGITALE

Gli strumenti attivati sono veramente tra i più diversi:

  • Google classroom, la piattaforma con la quale ciascun formatore sta simulando il gruppo classe virtuale, portando avanti le attività formative con dispense, esercitazioni, filmati e questionari per l’apprendimento.
  • Google meet, per brevi ma intensi momenti di video-conferenza, in cui l’incontro avviene in diretta, per dirla in termini sportivi, in modalità sincrona per usare un termine tecnico della FAD.
  • La posta elettronica per inviare le dispense e farsi restituire i compiti svolti da quegli utenti che hanno qualche difficoltà nella connessione ad internet.
  • Whatsapp
  • E anche i materiali cartacei o i file caricati su “chiavetta usb” per quegli allievi che vivono in zone del territorio dove ancora il segnale per accedere ad internet è ancora scarso o addirittura assente, che si possono ritirare presso il CFP nel rispetto delle norme vigenti. (non ci risulta che ciò siano stato necessario!)

 

E poi in casi estremi c’è il telefono, lo strumento più antico per connettersi a distanza.

Insomma, i Formatori si sono attivati rapidamente con competenza per non lasciare nessuno da solo e perché questo periodo possa far sentire tutti connessi, in attesa che passi la tempesta virale e i cortili tornino a riempirsi.

INIZIATIVE SALESIANE PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Tantissime le iniziative che popolano le nostre pagine social e i siti internet di ogni CFP.

Dal “Buongiorno”, tradizionale momento comunitario in cui i Salesiani oltre a salutare i ragazzi, sono soliti trasmettere il loro messaggio educativo, proprio nello stile di San Giovanni Bosco, ai videomessaggi dei Direttori di ciascun Centro.

 

Alcuni addirittura hanno creato una rubrica ad hoc, per raggiungere tutti gli allievi nelle loro case e ribadire i concetti legati alla formazione a distanza, ma soprattutto per esortarli nello studio. Messaggi che si concludono sovente con alcune di queste frasi: “Ci mancate … i cortili sono vuoti … non sentire le vostre voci è la punizione peggiore che ci poteva capitare … non vediamo l’ora che tutto finisca per potervi rivedere tutti più in forma che mai … fatevi sentire e collegatevi in FAD”.

Insomma per il momento: Resta a casa, vengo io da te!

I TUTOR PER L’ANIMAZIONE & LA DIDATTICA DIGITALE

E nel frattempo sono attivi i “Tutor”, che seguono ogni corso di qualifica e diploma professionale attivi nei nostri CFP: sono tutti i formatori che si turnano sulle varie piattaforme.  E con diversi strumenti, compreso WHATSAPP, per garantire una assistenza continua, mentre altri continuano a predisporre materiali utili allo studio, dispense, video lezioni, questionari per valutare l’apprendimento, esercitazioni di recupero, incontri in videoconferenza per precisare aspetti tecnici o argomenti trasversali ai mestieri e risolvere esercizi magari non riusciti.

CONNESSI E ONLINE CIASCUNO COME SI PUO’!

E tutto questo dopo aver verificato con TUTTI GLI ALLIEVI che la tecnologia funzioni e che ciascuno di loro sia CONNESSO!

E allora #NOSTOPFORMAZIONEPROFESSIONALESALESIANA.

Tanto più che oggi il virtuale, cioè quello che viviamo sulla Rete, è più che mai reale.

E quindi essere connessi, essere in Rete, oggi è una realtà non è fantascienza.

DON BOSCO E I SALESIANI

E siamo sicuri che anche Don Bosco l’avrebbe pensata in questo modo!

Avrebbe usato la Rete per lo studio, per gli incontri formativi, le celebrazioni Eucaristiche, gli incontri di preghiera, se solo ci fosse stato bisogno per il bene dei suoi ragazzi. Proprio come stanno facendo i suoi Salesiani, sin dai primi istanti in cui è scoppiata l’emergenza sanitaria e i nostri Governanti hanno disposto le regole da mettere in pratica per ridurre il contagio il più possibile.

In questi giorni potete collegarvi al sito dei SALESIANI DEL PIEMONTE per avere informazioni utili per continuare online la pratica alla vita cristiana.

Torino, 18 marzo 2020

La redazione

Un grazie ai Colleghi che hanno collaborato!

Giuseppe, Sergio, Davide, Mattia, Sonia, Massimo, Alessio, Valentina, Valeria, Sara, Fabrizio, Lucia, Erika, Marco, Carlo, Agostino, Francesco, Alessandro, Serena, Marcello, Marco, Paolo, Alberto, Stefano, …